Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Dopo il Brasile anche la Cina punta a produrre etanolo


   (ANSA) - ROMA - Dopo il Brasile anche la Cina punta a   produrre etanolo dopo che, nel 2007, ne aveva vietato la   produzione dai cereali per assicurare un offerta alimentare   sufficiente. L'Assemblea popolare nazionale (Apn, il parlamento   cinese) ha annunciato che la regione autonoma del Guangxi, nel   sud-ovest del Paese, da aprile sostituira' in tutte le stazioni   di servizio benzina e gasolio con il bioetanolo.


'La regione dello Guangxi - ha detto il vicepresidente della   regione intervenendo all'undicesima sessione dell'Apn a Pechino   - sara' la prima a produrre commercialmente biocarburante   realizzato con la manioca e non con i cereali. Nella nostra   regione, infatti, ogni anno si producono almeno 6 milioni di   tonnellate di manioca, oltre il 60% della produzione cinese e,   nel dicembre scorso, la regione ha inaugurato il suo primo   impianto di produzione di biocombustibili ad etanolo a Beihai,   con una capacita' di produzione annua di 200 mila tonnellate''.    L'etanolo prodotto con la manioca permettera' di ridurre le   emissioni di gas serra e di alleggerire la pressione   sull'offerta energetica cinese, tanto che il governo di Pechino   pensa ad una produzione di biodiesel di 200 mila tonnellate nel   2010 e di raggiungere i 2 milioni di tonnellate nel 2020.

Fonte: www.ansa.it 




0 Comments